info@massimilianodomenici.it

Vedere con chiarezza è poesia, profezia e religione, tutto in uno.

John Ruskin



IL MASSAGGIO SONORO


Evoluzione di un millenario strumento usato in tibet, le ciotole tibetane vengono utilizzate per produrre vibrazioni armoniche, tra cui le quali il suono prodotto rappresenta solo una delle tante frequenze. Le vibrazioni armoniche delle ciotole tibetane armonizzate possono essere usate per la meditazione, come strumento di rilassamento fisico e psichico, come equilibratore dei chakras o per sciogliere blocchi fisici ed emozionali, conducendo all'armonia personale e favorendo l'assimilazione di altri tipi di cure.



Come funziona il Massaggio Sonoro


"Ogni cosa vibra", potrebbe essere l'ormai assodata legge universale che sta alla base di questa tecnica di cura. Dall'oggetto più banale alle parti che compongono il nostro essere (organi, tessuti, cellule, livelli sottili) la natura profonda di ogni cosa è quella di un campo elettromagnetico in continua vibrazione. Allo stato naturale ogni cosa tende a vibrare in maniera armonica, secondo leggi conosciute anche dagli antichi. In uno stato disequilibrato invece le vibrazioni delle varie parti diventano disarmoniche le une rispetto alle altre: stress, tensioni fisiche ed emotive, ritmi di vita accelerati, alimentazione e mille fattori interni ed esterni spostano la frequenza delle nostre vibrazioni producendo nel tempo dolori, spossatezza, e ogni genere di disagio, fisico e non.
Le ciotole tibetane, armonizzate una per una secondo principi che uniscono la conoscenza intuitiva delle leggi naturali alle scoperte scientifiche, producono la vibrazione armonica che, secondo il principio di risonanza, induce il corpo e i piani sottili a recuperare la frequenza vibratoria naturale ed equilibrata.


La Terapia con il suono


Il suono e le vibrazioni che lo accompagnano, fisiche e sottili, agiscono sia sul disagio diagnosticato, fisico o emotivo, sia sulla causa che lo produce. Ogni piano che compone l'Essere che siamo riconosce la frequenza della vibrazione originaria attivando i principi di auto-guarigione che l'intelletto razionale da solo non trova.
Gli apprendimenti e l'esperienza del terapeuta lo mettono in grado di riconoscere le disarmonie, palesi e non, che creano il disturbo e di scioglierle inviando ai vari piani il messaggio armonico che corpo, mente ed emozioni hanno smarrito, risintonizzando le varie parti sulla corretta armonia naturale e riportando l'ordine vibratorio iniziale, calma ed equilibrio.



Albert Rabenstein


Studioso del suono e del suo potere terapeutico dal 1987, Albert Rabenstein è l'ideatore del corso che mira a diffondere la conoscenza di questa tecnica come strumento di guarigione e di trasformazione personale.
I contenuti sono basati sulla sua ventennale ricerca, individuale e di gruppo, tra conoscenze antiche e scoperte scientifiche recenti.
Arteterapeuta, Albert Rabenstein è nato a Buenos Aires, Argentina. E' direttore del Centro de Terapia de Sonido y Estudios Armonicos, dove sviluppa attività di ricerca, diffusione e docenza. Lavora dal 1987 allo studio del potere terapeutico del suono e la sua utilizzazione come strumento di trasformazione personale e di gruppo. E' membro dell'Associazione Music Therapist for Peace di New York, dedicata all'educazione per la pace, nell'ambito delle Nazioni Unite. Lavora per lo sviluppo e la produzione di ciotole tibetane, diapason, campane tubolari, gong e altri strumenti per la terapia sonora. Ha creato e dirige gruppi di meditazione vibratoria riuniti in rete denominati Red de Sonadores.
Tiene seminari e corsi di formazione in tutto il mondo, inclusa l’Italia.